Notizie

Venerdì sera spettacolo sul Miramonti con la sprint di skialp
giovedì 5 aprile 2018

Un momento della sprint sul Canalone Miramonti
Un momento della sprint sul Canalone Miramonti

La Coppa del Mondo di sci alpinismo si appresta a vivere il proprio ultimo atto sulle nevi di Madonna di Campiglio e delle Dolomiti di Brenta, che nel weekend assegneranno le sfere di cristallo 2017/2018. Ad aprire la due giorni di gare, venerdì 6 aprile, sarà la spettacolare sprint, in programma sul celebre pendio del Canalone Miramonti, quello che ogni anno ospita la 3-Tre, lo slalom di Coppa del Mondo di sci alpino.
A differenza degli slalomisti, in questo caso gli atleti percorreranno il tracciato in entrambi i sensi, chiamati prima a risalire la pista e poi a lanciarsi in picchiata verso il traguardo, su un percorso che ricalcherà grossomodo quello che nel 2015 e nel 2016 ospitò due edizioni dei campionati italiani della specialità, con 600 metri di sviluppo e 60 metri di dislivello positivo. I concorrenti affronteranno un primo tratto in salita con alcune inversioni, quindi un tratto con gli sci nello zaino su gradoni allestiti per l’occasione. A seguire ci sarà un cambio assetto e la discesa conclusiva verso la zona d’arrivo.
La sprint avrà inizio venerdì alle ore 18 con le qualifiche, mentre le finali (ore 21) godranno del fascino della notturna, con il pubblico che potrà seguire l’intero sviluppo della gara dal parterre o da bordo pista.
La gara, oltre ad assegnare importanti punti per la classifica generale del massimo circuito internazionale, decreterà anche i vincitori della Coppa del Mondo di specialità, con i giochi ancora aperti in tutte le categorie. Alla vigilia della sprint di Madonna di Campiglio, le classifiche della sprint vedono al comando l’azzurro Nicolò Canclini (senior e under 23 maschile), la francese Laetitia Roux (senior femminile), gli svizzeri Marianne Fatton (under 23 femminile) e Arno Lietha (junior maschile) e la transalpina Justine Tonso (junior femminile).
Tra gli attesi protagonisti ci sono, su tutti, gli italiani Michele Boscacci e Robert Antonioli e il beniamino di casa Davide Magnini. Boscacci e Antonioli occupano attualmente il primo e il secondo posto della classifica generale di Coppa, con 435 e 418 punti, con Magnini che, a propria volta, è un passo dalla conquista della sfera di cristallo tra gli under 23 e può puntare anche al terzo posto nella graduatoria assoluta. Un risultato che sarebbe di grande prestigio per il talentuoso skialper di Vermiglio, nell’occasione spinto dai tifosi trentini.
Al termine delle sprint si terranno nel parterre del Canalone Miramonti le Flower Ceremony, mentre le premiazioni ufficiali sono in programma sabato alle in 18 in Piazza Sissi, dove si svolgerà la consegna dei pettorali agli atleti "top 5" in vista della gara del giorno seguente, l'individuale, che si svilupperà sul collaudato tracciato della Ski Alp Race Dolomiti di Brenta.
Quest’ultima, giunta alla 44ª edizione, scatterà alle ore 8,30 con lo start dei senior e degli espoir maschili dai 2.085 metri di quota del Rifugio Boch. Le senior ed espoir donne e gli junior maschi prenderanno il via alle 9 dal Rifugio Stoppani, a quota 2.440 metri, mentre lo start per le junior donne sarà alle 9,15, sempre dal Rifugio Stoppani.
La due giorni di gare avrà anche una sintesi su Rai Sport nei giorni successivi l'evento.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,469 sec.