Notizie

All'AlpeCimbra Fis Children Cup torna l'Austria
venerdì 1 marzo 2019

Gli intervenuti alla conferenza stampa di presentazione
Gli intervenuti alla conferenza stampa di presentazione

Si rinnova anche quest’anno l’appuntamento con l’ALPECIMBRA Fis Children Cup, che dal 10 al 16 marzo tornerà a ospitare sulle piste di Folgaria la “crème” dello sci alpino giovanile, alla presenza dei giovani talenti under 14 e under 16 provenienti da tutto il mondo. L’edizione 2019 della celebre manifestazione è stata presentata questa mattina nell’accogliente Sala Media di Trentino Marketing a Trento, dove il presidente del comitato organizzatore Fabrizio Gennari ha snocciolato le ultime novità, dopo aver ricordato la figura di Mauro Detassis, scomparso pochi mesi fa e motore di questo evento per decenni, al quale la sala ha rivolto un caloroso applauso.
Su tutte spicca il gradito ritorno, dopo cinque anni di assenza, dell’Austria, già iscritta assieme ad altre 31 nazioni. Un numero che è destinato a salire nei prossimi giorni. L’evento si aprirà domenica 10 marzo con un’altra novità, la sfilata delle squadre di Comitato che, lunedì 11 e martedì 12 marzo, prenderanno parte alle Selezioni nazionali sulle piste di Fondo Grande, necessarie per definire la composizione della squadra italiana per le gare internazionali di venerdì 15 e sabato 16.
«L’edizione 2019 avrà come epilogo la sfilata delle squadre dei Comitati FISI di tutta Italia che parteciperanno alle selezioni nazionali – spiega Gennari – La cerimonia si terrà alle 18,30 in Piazza Marconi a Folgaria, dove giovedì 12 marzo andrà in scena pure la cerimonia d’apertura della fase internazionale. Ad oggi abbiamo raggiunto il numero di 32 nazioni iscritte, con l’importante ritorno dell’Austria, una delle nazioni di riferimento nel panorama dello sci mondiale e l'iscrizione dell'ultima ora della Slovacchia».
Le gare si terranno sull'Agonistica per quanto riguarda lo slalom gigante e sulla Marinella Nord per lo slalom speciale, due tracciati che sfilano paralleli e che condividono il parterre di arrivo, pronto a trasformarsi in uno skistadium con relativo villaggio accoglienza e stand degli sponsor.
Archiviate le Selezioni nazionali, l'ALPECIMBRA Fis Children Cup entrerà nel vivo mercoledì 13 con il National Team Event, la competizione a squadre lanciata per la prima volta un anno fa e promossa a pieni voti. Non è un caso che il format della competizione presentato dal comitato presieduto da Gennari – supportato dall’Apt Alpe Cimbra e per la parte tecnica dall’Alpe Cimbra Ski Team - sia stato proposto dalla FIS ai Mondiali Junior di Davos e della Val di Fassa.
Venerdì 15 e sabato 16 marzo, quindi, toccherà alla due giorni internazionale, in programma nel medesimo weekend in cui a Folgaria si terranno anche le finali di Coppa Europa femminile (slalom gigante il 16 marzo e speciale il 17 marzo), sulle stesse piste che, nel corso dell’inverno, hanno ospitato gli allenamenti del team nazionale della Francia e degli Stati Uniti della campionessa Mikaela Shiffrin, presente a Folgaria anche nei giorni scorsi.
«È stato un inverno importante per la nostra località – ha commentato il direttore dell’Apt Alpe Cimbra Daniela Vecchiato – Prima con gli allenamenti delle nazionali francese e americana, poi con l’arrivo di Mikaela Shiffrin, che ha dichiarato di aver vinto la sua prima gara importante proprio in Trentino (all’allora Trofeo Topolino, ndr), un riconoscimento del valore del nostro territorio. Ora ci attende un’altra settimana di grande sport, una vetrina importante per l’Alpe Cimbra e il Trentino. Sinonimo che la località è apprezzata e attrezzata per ospitare manifestazioni di carattere internazionale».
Assieme alla già citata Austria e all’Italia, figurano già tra le iscritte all’ALPECIMBRA FIS CHILDREN CUP tutte le big europee, ovvero Norvegia, Svezia, Finlandia, Francia, Germania, Svizzera e Slovenia, a cui si aggiungono le più lontane Argentina, Brasile, Cile, Messico, Giappone, Australia, Nuova Zelanda e Israele.
«Sport e turismo rappresentano un binomio inscindibile per il nostro territorio – ha detto Roberto Failoni, assessoreall’artigianato, commercio, promozione, sport e turismo della Provincia Autonoma di Trento – Conosco bene questo evento e l'ho vissuto in prima persona in passato, quando fu ospitato a Pinzolo, il mio paese. Un plauso va fatto fin d’ora agli organizzatori e ai tanti volontari che collaborano alla buona riuscita della manifestazione, che incarna alla perfezione i veri valori dello sport».
All’intervento di Failoni hanno fato eco quelli del vice presidente vicario della FISI Angelo Dalpez, che ha parlato di «evento che ci dà lustro in tutto il mondo» e quello di Massimo Eccel, in rappresentanza del comitato Trentino del CONI.
Dal 10 al 16 marzo prossimi l’Alpe Cimbra sarà dunque capitale dello sci giovanile mondiale, pronta a fare da trampolino di lancio ai campioni del domani. Da sempre, infatti, l’evento rappresenta una sorta di passaggio obbligato per i giovani talenti che puntano ad affermarsi nel grande Circo Bianco, come accaduto in passato con la campionessa americana Mikaela Shiffrin, l’olimpionica della discesa libera Sofia Goggia, il neo campione del mondo di SuperG Domink Paris o, ancora, l'iridato dello slalom gigante Henrik Kristoffersen, giusto per citarne alcuni.
Non tutti sono riusciti a vincere al “mondialino” giovanile, ma proprio da lì hanno spiccato il volo verso il grande palcoscenico di Coppa del Mondo, impegnati per la prima volta in un confronto di carattere internazionale.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,625 sec.