Notizie

L'Italia termina seconda nella tre giorni Fis di Lavarone
lunedì 13 agosto 2018

I ragazzini del team Italia
I ragazzini del team Italia

Anche quest’anno nella settimana di ferragosto lo Sci club Levico ha proposto l’ormai tradizionale appuntamento internazionale con lo sci d’erba giovanile, in una tre giorni andata in scena sulle collaudate piste di Malga Rivetta (Lavarone), dove si sono affrontati sciatori di tutte le età suddivisi in varie categorie per tre appuntamenti agonistici validi come finale internazionale del circuito giovanile Fis e come quarta tappa del circuito nazionale Talento Verde.
Un evento che ha visto in gara sciatori di 10 nazioni e dove nella graduatoria per nazioni ha primeggiato la Repubblica Ceca con 4530 punti, davanti ad Italia, Austria, Germania, Slovacchia, Giappone e Svizzera. La manifestazione ha visto la disputa nella giornata di venerdì di una gimkana in notturna sulla pista Baby Rivetta, quindi sabato lo slalom speciale e domenica lo slalom gigante. Competizioni che hanno assegnato anche preziosi punti per la classifica del circuito giovanile Fis, al termine del quale è giunta una sola vittoria italiana per merito del lecchese Luca Ruffinoni nella under 14 maschile, davanti al brentegano Nathan Seganti, mentre tutte le altre affermazioni di categoria sono straniere. Poi italiani anche nella under 16 con il levicense Alex Galler secondo e con il veneto Roberto Cerentin terzo e grazie a Noemi Oettl dello Ski Team Altipiani che ha ottenuto il terzo posto finale nella under 12.
Venendo ai risultati di giornata venerdì ha fatto l’esordio la gimkana in versione serale, dove fra i giovani è giunta la doppietta trentina con Ambra Gasperi dello sci club rendenese You Win Ski Team, e Alessandro Martinelli dello sci club Levico, con Nicolò Libardoni del Panarotta quarto.
Nella under 16 l’hanno fatta da padroni gli austriaci grazie a Chantal Altmann che si è imposta sulla ceca Eliska Rejchrtova, quindi con Leopold Schoen sul levicense Alex Galler, con l’altro trentino Elia Gosetti decimo. Scendendo nella under 14 miglior tempo complessivo per Nathan Seganti del Brentonico Ski Team, che ha preceduto il leccese Luca Ruffinoni e l’ossolano Samuele Ballardini, mentre in campo femminile si è imposta l’austriaca Viktoria Pösch, con la levicense Federica Libardi sesta. Doppietta dello Ski Team Altipiani invece nella under 12 femminile grazie a Noemi Oettl, che ha preceduto sul traguardo Annachiara Marchesi, quindi terza l’austriaca Valena Bohmwalder. In campo maschile successo per Jonas Bohmwalder su Bryan Agostini del Levico. Fra gli under 10 si è imposto Christian Levis di Belluno su Mattia Garollo del Levico e Maritz Altmann dell’Austria, mentre in campo femminile ha primeggiato l’austriaca Aurelia Schulmeister.
La seconda giornata di gare è stata dedicata allo slalom speciale con successo sia in campo maschile sia in quello femminile dei due alfieri del lecchese Sc Valsassina Antonella Manzoni e Nicola Schiavetti. Da segnalare poi il secondo posto della giudicariese Ambra Gasperi sulla veneta Monica Ferrighetto, quindi il terzo posto in campo maschile di Alessandro Martinelli, seguito da Nicolò Libardoni e Andrea Binelli.
Nella under 16 vittoria del ceco Jakob Cernicky su Alex Galler dello Sci club Levico, quindi terzo l’austriaco Leopold Schon e hono Elisa Gosetti dello Sci club Panarotta. Fra le pari età la migliore è stata l’austriaca Chantal Altmann, su Laura Troggio dello Sci club Bolbeno, quindi terza Nicole Mastalli dell’Alta Valsassina.
Nella under 14 maschie il migliore è stato Luca Ruffinoni del Lecco, davanti ad Andrea Iori del Bolbeno e Michael Bertagno, veneto dello Sc Slalom. In campo femminile si è invece imposta l’austriaca Lara Teynor sulla slovacca Sara Gawalierova, terzo posto ex aequo per Federica Libardi del Levico che nella seconda manche ha recuperato una posizione sull’austriaca Emma Eberhardt.
Scendendo nella under 12 maschile vittoria di Luca Loranzi dello Sporting Campiglio, davanti all’austriaco Jonas Boumwalder, quindi terzo Bryan Agostini del Levico e quarto Alessio Loranzi del Bolbeno.
Fra le pari età si è affermata Annachiara Marchesi dello Ski Team Altipiani su Luisa Anastasia Lucchese del Tezenis Ski Team e Noemi Oettl dello Ski Team Altipiani.
La chiusura della tre giorni, oltre a definire i vincitori del circuito internazionale, ha visto la disputa dello slalom gigante, sempre sulla pista Baby Rivetta. Una sfida dove gli italiani sono risultati assoluti protagonisti. A partire dalla categoria giovani, vinta dalla lecchese Antonella Manzoni davanti alla trentina Ambra Gasperi e dal bellunese Jacopo Facchin sul lombardo Nicolò Schiavetti e il trentino Andrea Binelli.
Nella under 16 ha brillato l’atleta di casa Alex Galler, capace di lasciarsi alle spalle l’austriaco Leopoldo Schön e il ceco Jakub Cernicky, nazione che ha potuto sorridere in campo femminile grazie alla prestazione di Eliska Rejchrtova. Nella under 14 altra affermazione per il lecchese Luca Ruffinoni su Andrea Iori del Bolbeno e Nathan Seganti del Brentonico, mentre fra le pari età Aneta Koryntova ha fatto registrare il miglior tempo, con Federica Libardi quarta. Successo campigliano poi nella under 12 con Luca Loranzi, davanti al cugino Alessio Loranzi del Bolbeno, mentre fra le gentil donzelle ha trionfatto la tedesca Johan Wiesenhütter sulle due portacolori dello Ski Team Altipiani Annachiara Marchesi e Noemi Oettl. Infine nella under 10 in campo maschile si è imposto Cristian Levis sulla coppia del Bolbeno Mattia Antolini e Diego Loranzi, quindi fra le ladies l’austriaca Aureil Schulmeister.

LE CLASSIFICHE

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,439 sec.