Notizie

A Midali e Rueland lo slalom Fis di Pampeago
lunedì 15 aprile 2019

Il podio dello slalom Fis di Pampeago
Il podio dello slalom Fis di Pampeago

Il primo dei due slalom Fis di Pampeago, organizzati dall’Unione sportiva Cornacci di Tesero sulla pista Agnello e valido per il Trofeo Ski Center Latemar si conferma una competizione interessante in quanto a punteggi Fis in vista della prossima stagione. A trionfare al termine delle due manche è sono la bergamasca del Centro sportivo Esercito Roberta Midali e l’austriaco Simon Rueland.
L'austriaco, già nettamente in testa dopo la prima frazione, quando aveva 64 centesimi sullo sloveno Jakob Spik, ha rifilato oltre un secondo di distacco ai suoi avversari. Sul podio, alla fine, sono saliti due giovani azzurri: il badiota Manuel Ploner, classe 2001 che l'anno prossimo farà parte della Nazionale grazie al primo posto nella classifica di slalom del Gran Premio Italia Giovani, è stato autore di una bellissima rimonta passando dalla settima alla seconda posizione nella seconda manche, chiudendo a 1"01 da Rueland. E' risultato sia il miglior giovani sia il miglior aspirante. Il piemontese Matteo Franzoso, classe 1999, è quindi finito terzo a 1"04. Di poco fuori dal podio il trentino Andrea Ballerin. Il gigantista delle Fiamme Oro, che ha ottenuto il posto fisso in Coppa del mondo tra le porte larghe nel 2019-20 grazie al terzo posto nella classifica di specialità in Coppa Europa, ha accusato un ritardo di 1”12 . Buona la prova del giudicariese Pietro Franceschetti, sesto con il miglior tempo della seconda manche: anche lui l'anno prossimo sarà azzurro grazie al trionfo nel Gran Premio Italia senior, a pari merito con Stefano Baruffaldi. Da segnalare il nono posto di Tobias Kastlunger, vicecampione del mondo juniores in gigante, e l'undicesimo di Cristian Deville, che si è ufficialmente ritirato, ma continua a partecipare alle gare FIS. Il noneso delle Fiamme Oro Martino Rizzi ha poi concluso 16°, Michele Gasparini 22°, Federico De Carli 26°, Daniele Rasom 27° e Manuel Bellante 28°.
In campo femminile vittoria senza storia di Roberta Midali. L'atleta del gruppo di Coppa del mondo della Nazionale ha dominato tra i pali stretti nella gara di fine stagione, stabilendo il miglior tempo sia nella prima che nella seconda manche: alla fine il suo vantaggio sulla compagna di squadra Michela Azzola è stato di 1"51. Al terzo posto si è classificata l'austriaca Melanie Niederdorfer con un ritardo di 1"69 (migliore junior), di poco fuori dal podio Martina Perruchon, quarta a 2"24. Nella top ten altre tre italiane, Giulia Paventa, settima a 2"53, Matilde Minotto, ottava a 2"56, e Giulia Tintorri, decima a 2"88. Dodicesimo posto per Benedetta Giordani (miglior aspirante).
Prima fra le trentine la fiemmese Giorgia Felicetti, che ha chiuso 17ª, proprio davanti a Jennifer Paissan 18ª, più staccata Martina Costazza 22ª, seguita da Sol Zulian, Silvia Lastei e Nicol De Vito.
Domani secondo slalom Fis, sempre sulla pista Agnello, con il palio il Trofeo Ski Center Latemar. Sempre domani, martedì 16 aprile, scatterà a Madonna di Campiglio la quattro giorni Fis Junior del circuito Pastificio Felicetti: martedì slalom, mercoledì e giovedì gigante (campionato trentino) e venerdì slalom (campionato trentino).

LE CLASSIFICHE

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,828 sec.