Notizie

Tommaso Giacomel sorpresa dell'anno a Trentino Awards
mercoledì 13 novembre 2019

Tommaso Giacomel
Tommaso Giacomel

Per la terza volta il Trentino ha premiato i suoi migliori atleti, donne, uomini e squadre che nella stagione agonistica 2019 hanno conseguito risultati di prestigio nelle rispettive discipline e portato il nome del Trentino nel mondo, sul gradino più alto del podio.
La terza edizione dei Trentino Sports Awards è andata in scena al Teatro Sociale di Trento in una serata carica di emozioni e con tanti prestigiosi protagonisti. E fra i premiati anche il giovane biathleta delle Fiamme Gialle Tommaso Giacomel, proclamato dalla giuria come «La sorpresa dell’Anno». Il talentuoso ragazzo primierotto di Imer, figlio del fondista azzurro Fabio, è stato scelto fra un lotto di altri atleti che si sono distinti nell’ultima stagione sportiva di tutte le discipline sportive. La motivazione del premio è risultata la seguente:
«Per il secondo anno consecutivo ha ottenuto una medaglia ai Campionati Mondiali Giovani di biathlon nella stagione 2018/2019. Si è messo al collo la medaglia di bronzo nella staffetta 3x7,5 km nella gara iridata di Osrblie(Slovacchia). Alla stessa rassegna iridata ha poi ottenuto un 4° posto nell’inseguimento sulla distanza dei 10 km. Inoltre pochi giorni dopo è stato capace di centrare una medaglia di bronzo ai Campionati Europei Junior nella 10 km sprint di Siusjoen (Norvegia). Sempre in ambito internazionale vanta ancheun secondo posto nella sprint sulla 10 km in Norvegia. Ai campionati italiani di categoria ha fattoincetta di successi, vincendo l’oro in tutte le gare tricolori (5 titoli invernali) e un oro e un argento ai campionati italiani estivi. Ha poi vinto la Coppa Italia 2018/2019 di biathlon junior».
Con una regia collaudata, che ha saputo tenere alta l’attesa, per ognuno dei riconoscimenti sono state prima presentate le tre nomination finali e quindi svelato il vincitore, premiato dai prestigiosi ospiti della serata.
I primi riconoscimenti consegnati sono stati quelli agli Ambassador del Trentino, campioni che, oltre ai risultati agonistici ottenuti nelle ultime stagioni, hanno saputo veicolare in maniera efficace il brand Trentino e i valori che esprime attraverso i loro profili social e un’attività di comunicazione mirata. “Ambassador dell’anno 2019” sono risultati Alessandro Pittin (combinata nordica), la Sportiva Hockey Club Fassa fra le squadre e Cornelia Rigatti (salvamento oceanico, paddleboard).
La serata è proseguita con la premiazione degli Atleti dell'anno scelti tra una rosa di nominativi indicati dalle Federazioni trentine e votati da una giuria di Giornalisti sportivi trentini e nazionali (Michela Baldessari - Radio Dolomiti; Gianfranco Benincasa - Rai TGR Trento; Alberto Bianchi - Radio NBC; Stefano Bizzotto - Rai Sport; Maurizio Digiangiacomo - Trentino; Stefano Frigo - Corriere del Trentino; Alessio Kaisermann - Trentino TV; Dody Nicolussi - Sky Sport; Marco Mazzurana - Vita Trentina; Guido Pasqualini - L'Adige; Sara Ravanelli – RTTR) e dalle Federazioni sportive trentine.

Tommaso Giacomel con i suoi familiari
Tommaso Giacomel con i suoi familiari

“Atleta dell’Anno” è stato proclamato il velocista Lorenzo Paissan oro sui 100 m e argento nella staffetta agli Europei Under 20 di atletica, con lo sci alpinista Davide Magnini ammesso alla finale a tre. Quindi “Atleta Paralimpico dell’Anno” è risultata la nuotatrice Marina Pettinella, protagonista di due stagioni nelle quali ha collezionato 6 titoli nazionali individuali e 6 bronzi con la staffetta azzurra agli Inas Games di Parigi.
Una novità di questa edizione, il Premio per la Best Performance 2019, assegnato da Trentino Marketing e CONI. Se lo è aggiudicato il mezzofondista Yemaneberhan Crippa, per la sua prestazione ai Mondiali di Atletica Leggera di Doha, dove nella prova dei 10mila metri ha battuto il record italiano che durava da 30 anni.
Sono state assegnate anche quattro menzioni speciali, rispettivamente alla formazione degli Allievi Vigili del Fuoco Volontari, Bronzo ai Giochi Internazionali CTIF Allievi a Martigny (CH); ad Alessandra Campedelli e Aurora Cristelli - coach e giocatrice della Nazionale femminile sorde di Volley che ha vinto l’Oro agli Europei 2019 in Sardegna; la Federazione Ciclistica Italiana – Trento per i grandi risultati del ciclismo trentino nel 2019, l’Argento mondiale di Matteo Trentin, l’Oro di Letizia Paternoster agli Europei U23, le vittorie nelle tappe del Giro e del Tour di Benedetti, Trentin, e di Letizia Borghesi al Giro Rosa, e infine ad Alessandro Michieletto, Alberto Pol e Giulio Magalini vincitori del Mondiale Volley U19 a Tunisi battendo in finale la Russia 3 a 1.
Il saluto per il CONI del Trentino è stato portato dalla Presidente del Comitato Provinciale Paola Mora e per il Comitato Italiano Paralimpico da Massimo Bernardoni.

GLI AWARDS 2019


Ambassador Trentino 2019
Alessandro Pittin (Combinata nordica)
Cornelia Rigatti (Salvamento oceanico, paddleboard)
Sportiva Hockey Club Fassa (Hockey su ghiaccio)
Atleta dell’anno 2019
Lorenzo Paissan (Atletica leggera velocità)
Paralimpico dell’anno 2019
Marina Pettinella (Nuoto)
Sorpresa dell’anno 2019
Tommaso Giacomel (Biathlon)
Best performance 2019
Yeman Crippa (Mezzofondo e corsa campestre)
Menzioni speciali per meriti sportivi 2019
Allievi Vigili del Fuoco Volontari: Bronzo ai Giochi Internazionali CTIF Allievi a Martigny (CH)
Alessandra Campedelli e Aurora Cristelli: coach e giocatrice della Nazionale femminile sorde di Volley Oro europeo 2019 in Sardegna
Federazione Ciclistica Italiana – Trento: per i grandi risultati del ciclismo trentino nel 2019
Alessandro Michieletto, Alberto Pol e Giulio Magalini: Oro ai Mondiale U19 di Volley a Tunisi battendo la Russia 3 a 1.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,109 sec.