Notizie

A Campiglio le finali 2021 di Coppa del Mondo
venerdì 10 luglio 2020

Davide Magnini sul Canalone Miramonti
Davide Magnini sul Canalone Miramonti

Madonna di Campiglio ospiterà le finali della Coppa del Mondo di sci alpinismo anche nel 2021. Lo scorso aprile, a seguito dell’emergenza sanitaria, purtroppo la celebre località della Val Rendena non poté mettere in cantiere i Campionati Europei e le tre gare conclusive del massimo circuito dello skialp, ma tornerà nel prossimo inverno più protagonista che mai e lo sarà anche l’Italia in generale, con ben tre eventi in programma.
L’Ismf (International Ski Mountaineering Federation) ha infatti ufficializzato il calendario della Coppa del mondo 2020/21, che sarà composto di cinque diverse tappe per complessive dodici competizioni. L'esordio è fissato a Pontedilegno (Brescia) con la disputa della Adamello World Cup il 19 e 20 dicembre, quando si svolgeranno una sprint e un vertical. Dopo oltre un mese sarà il turno di Verbier con un vertical e un'individuale il 29 e 31 gennaio, seguite a Courchevel da un vertical, un'individual e una sprint il 3, 5 e 6 febbraio. Il quarto appuntamento è fissato in Val Martello (Alto Adige) con una sprint e individuale il 20 e 21 febbraio. Il gran finale sarà ancora italiano grazie a Madonna di Campiglio, che avrà l’onore di assegnare le sfere di cristallo overall e di specialità. Le gare in programma sono invece una sprint giovedì 25 marzo, la vertical race venerdì 26 marzo e l’individual race domenica 28 marzo 2021.
L'Ismf ha definito anche i Campionati Mondiali che si terranno a La Massana, Andorra, dal 26 febbraio al 3 marzo 2021, mentre a Superdevoluy (Fra) sono in programma i Mondiali Master dall'11 al 13 febbraio 2021. Il Trofeo Pierra Menta di Arèches Beaufort (Fra) assegnerà il titolo mondiale a squadre sulle lunghe distanze in collaborazione con il circuito della Grande Course e si terrà dal 10 al 13 marzo 2021.
Ricordiamo che nella scorsa stagione l'emergenza sanitaria legata al coronavirus ha limitato il circuito alle sole prove di Aussiois (Fra), La Massana (And) e Berchtesgaden (Ger), per un totale di sette gare complessive, costringendo la cancellazione degli appuntamenti di Wanlong (Chn) e Madonna di Campiglio, una riduzione netta che non ha impedito alla squadra italiana di conquistare 18 podi e 5 vittorie, con il primo e secondo posto di Robert Antonioli e Davide Magnini fra gli uomini e il secondo e terzo posto di Alba De Silvestro e Sara Veronese fra le donne.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,109 sec.