Notizie

Solo Giovanni Ticcò sul podio nell'inseguimento di Tesero
domenica 3 febbraio 2019

Giovanni Ticcò secondo nell'inseguimento a Tesero
Giovanni Ticcò secondo nell'inseguimento a Tesero

Dopo la prova individuale in tecnica classica disputata nella giornata di sabato, lo stadio di Lago di Tesero, teatro di tre Campionati Mondiali di sci nordico e di molti avvenimenti internazionali di alto livello, ha ospitato la Coppa Italia Rode dedicata ai giovani Under 20 ed Under 18. Organizzazione affidata all’Unione Sportiva Cornacci di Tesero, nella giornata odierna si è svolta una prova in tecnica libera con partenza ad inseguimento. Per i colori trentini è giunto un solo podio con Giovanni Ticcò nella sfida under 20, capace di recuperare una posizione rispetto alla prova di sabato e scavalcando in classifica il compagno Davide Facchini, che ha accusato la stanchezza, scivolando fino all’ottava posizione. Non ha partecipato invece Nicole Monsorno, anche lei affaticata dopo l’esperienza ai mondiali.
Nella categoria Under 18 femminile la valtellinese Francesca Cola (Alpi Centrali), terza dopo la prova in tecnica classica è riuscita a vincere in volata davanti all’altoatesina Sara Hutter ieri seconda. Terza Anna Rossi (Alpi Centrali) è giunta a 27.2. Miglior trentina è risultata Valentina Loss diciasettesima, davanti ad Alessia Andreolli, mentre Gabriella Zanetel è terminata ventesima.
Tra le Under 20, la valdostana di Cogne Emilie Jeantet si è confermata anche nella prova ad inseguimento dove ha controllato il rientro di Martina Di Centa (Friuli V. G.), all’arrivo la friulana, figlia d’arte è giunta con un distacco di 13.2. Ottima rimonta per Laura Colombo, ieri sesta a 55.8 dalla valdostana è riuscita a giungere terza a 21.7 dalla testa, realizzando il miglior tempo di giornata. La migliore trentina è risultata Maria Eugenia Boccardi del Marzola, decima, quindi Caterina Piller è diciottesimo ed Anna Farina diciannovesima.
Il friulano Andrea Gartner, in virtù dei 43” di vantaggio accumulati nella prova in classico, ha contenuto gli attacchi di Luca Sclisizzo (Friuli V. G.) ed è giunto al traguardo in prima posizioni con un margine di 31.8 sul compagno di comitato, 3° si è confermato Pietro Pomari (Veneto) distaccato di 57.3. Quarto posto poi per Matteo Ferrari della Dolomitica, che ha perso il bronzo proprio allo sprint con Pomari. Fabio Longo della Cornacci ha poi concluso decimo, realizzando il secondo miglior tempo di giornata, Simone Mastrobattista undicesimo, Mattai Andrighi sedicesimo, Alessandro Chiocchetti diciasettesimo e Giacomo Varesco diciottesimo.
Negli Under 20 ancora una vittoria del valtellinese Michele Gasperi che ha realizzato il quarto tempo di giornata ed ha vinto con un margine di 17.8 sul trentino Giovanni Ticcò, terzo Francesco Manzoni (Alpi Centrali) a 21.3. Ivan Mariani della Dolomitica è giunto undicesimo, il compagno di squadra Matteo Leso quattordicesimo, e Simone Mattarei del Rabbi quindicesimo.
Alcuni cambiamenti provvisori al vertice della Coppa Italia Rode dove erano assenti alcuni atleti che sono stati impegnati nei Mondiali juniores di Lahti, ma che potranno usufruire del gioco degli scarti (sono permessi due scarti che verranno calcolati a fine stagione).

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,625 sec.